February 2016 Cooking Lesson Calendar

Cooking lessons

(click here to download)

February 2 – Tuesday

Home made egg pasta . . .  no more secrets to tagliatelle, ravioli, and capellini

February 9  – Tuesday

Risotto . . .  the real thing, with the onion, the wine and all the different possibilities.

February 16 – Tuesday

Lets make home made pizza and focaccia . . .  the real one

February 20 – Saturday

Kneading retreat with Life Coach – Janick Lemieux – Please email for more info.

March 1  – Tuesday

Gnocchi . . . potato gnocchi, semolino gnocchi, spinach and ricotta . . .

and more !

Information for all lessons except Feb. 20.

▪Reservations must be made by the Friday before the lesson

▪Lessons are from 5pm to 7pm

▪Minimum 2, maximum 6 participants

▪Price per person $ 60.00 + Tax

▪Included in the price: 2 hour lesson (from a Teacher of Italian Cuisine of the Association of Italian Cuisine Teachers in Milan), recipes, and you take home the food you prepared.

logoo

Email Orders now available

Buffet business dinner - Chicken Cacciatora and crespelle

Buffet business dinner – Chicken Cacciatora and crespelle

As school starts, and summer ends, we all fall back into our routines. We pick up our daily, weekly pace and march through the rest of the year looking forward to weekends and maybe a trip South where it’s warmer.

This year, we would like to make life just a bit easier for you ! Yes, that’s right, just a bit easier !!

And this is what we will do:

We have a great selection of home made, real food, meals in our freezer. These meals have been prepared to make your life easier !

Remember last winter, when you got home late from driving someone around ( like kids in sports), and you were tired, and the kids were tired and cranky, and you had to get dinner ready in a hurry ?

Remember last winter, when you got home from work and didn’t go to your yoga class again because you had to get dinner ready for the rest of the family?

Remember last winter, when you were so tired you would have loved to soak in the tub with a glass of wine . . .  and instead you had to prepare dinner so the rest of the family could eat ?

If you have answered YES to any of the above questions . . . then that is how we can make life easier for you !!

From now on, you can send us an email with your order, we will accept all orders by Wednesday, and will have all the food ready by Friday. You can either come to Stayner and pick it up, or we can deliver it to your home ( with a small extra charge)  . . . all you need to do is leave a cooler with ice outside for us to put the meals in !!

Take a look at our menu, and chose your next dinners 🙂

Grazia’s Italian K&B Menu

Mussels au gratin

Mussels au gratin

For 4 people I bought one bag of fresh mussels and cleaned them . . . I like doing it myself better than having the machine do it  . . . or you can buy a bag of frozen mussels in their shell.

To clean the mussels you need to rip out the “rope” that sticks out of the shell with a certain energy. You must throw away all the mussels which are open or have a broken shell . . .  better safe than sorry! Once all the rope is removed you need to scrub the shells with a metal brush to remove all the dirt.

I poured a couple of tablespoons of olive oil in a large pan and added one or two cloves of garlic then as it was all heating I put all the mussels in the pan. I stirred just enough to have all the mussels be “touched” by the oil and then covered them. I let them cook on low flame stirring once until all the shells were opend.

When the mussels open it means they are cooked. If the mussel did not open it’s shell, it is not good and you MUST throw it away – don’t try to open it !

Once the mussels were cooked, I prepared a large baking sheet and set each of the half shells with mussel on it – discarding the empty half shell – and set it aside.

I filtered the liquid that was left in the pan and set it aside.

I then made some coarse breadcrumbs with some tuscan bread, and mixed it with chopped parsley, chopped garlic and grated parmesan. I then added some of the cooking liquid from the mussels to soften the mixture up – but not enough to make it soggy. You can use panko instead of bread crumbs, but you want to crush it a little bit as it would be too coarse.

With a teaspoon I “filled” the mussel shells in the baking sheet with the bread mixture, then drizzled some olive oil on  top and cooked it for 10 – 15 minutes in a hot oven (350F or 180C)

DELICIOUS!!

Mozzarella in Carrozza

Mozzarella in carrozza 1

Quante volte succede di comprare il pane e di non finirlo ?

Se c’è una cosa che non sopporto proprio è quella di buttare via il cibo . . . specialmente il pane !! Mi sembra proprio uno schiaffo alla miseria !!!

E allora cosa farne di quel pane raffermo ? Certo, possiamo fare la Ribollita ( se il pane è toscano ) oppure possiamo farlo asciugare in forno e poi tritarlo ed avere del vero pangrattato, non come quello che si compra confezionato e che sembra quasi farina!!

L’altra sera avevo delle mozzarelle  in frigorifero che si avvicinavano alla data di scadenza, ed ho pensato di fare un piatto della mia infanzia: La mozzarella in carrozza !!

La  ho voluta fare in modo molto semplice e facilmente ripetibile anche da chi non ha tempo !!

Ingr. Mozzarella in Carrozza

Questi gli ingredienti: Pane raffermo, mozzarella, pasta di acciughe ( se ti piace) uovo sbattuto con un pizzico di sale, pangrattato, e un filo di olio.

Pane Toscano

Ho tagliato delle fette di pane non troppo spesse e non troppo sottili, non mi sono messa a rifinire il tutto togliendo la crosta e dando alle fette una forma regolare . . .  ma chi ha voglia e tempo otterrà sicruarmente un risultato più bello !

Pane e Mozzarella

Su una fettina di pane ho adagiato un paio di fette di mozzarella, e su quelle per i grandi ho spalmato un po di pasta di acciughe ( ai bambini non piacciono !), poi ho coperto con l’altra fetta di pane ed ho passato il panino nell’uovo sbattuto con un pizzico di sale – facendo attenzione a bagnare bene anche i bordi del panino. Ho poi messo il panino nel pangrattato in modo che fosse tutto ben coperto.

Mozzarella in carrozza 3

I panini a questo punto sono stati messi su una placca da forno ricoperta di carta da forno e dopo averli conditi con un filo di olio, li ho cotti a 200°C per circa 15 minuti circa ( o comunque fino a quando la mozzarella è sciolta e il pangrattato è bello croccante)

. . . Inutile dire che non ci sono stati avanzi . . . anzi, ho avuto difficoltà a fare le ultime foto . . .

Per rendere la Mozzarella in carrozza ancora più appetitosa, la prossima volta penso che imburrerò i lati esterni del panino, ed aggiungerò del parmigiano grattugiato al pangrattato . . . così diventeranno ancora più croccanti ! Mozzarella in carrozza 2

Panini per Hamburger ( o panini al latte)

hamburger bun Panini al latteIn Italia siamo molto fortunati, abbiamo dell’ottimo pane di ogni tipo . . .  ma non si trovano facilmente dei buoni panini per hamburger . . .

Ho provato molte ricette, alcune sono troppo elaborate, altre sono troppo veloci ( utilizzando il lievito istantaneo e non quello di birra), ed altre ancora non hanno un gran sapore.

Domenica a pranzo ho preparato un piatto americano che si chiama Pulled Beef (presto arriverà la ricetta) una specie di stracotto che si mangia nel panino come un hamburger. Avevo quindi bisogno di buoni panini al latte . . . di domenica mattina . . . con i panifici chiusi . . . allora ho provato la ricetta di  vivalafocaccia.com – Adoro le ricette di Vittorio, sono spiegate benissimo e sempre valide !

Qui trovate la video ricetta originale dei “panini al latte”, di seguito invece la mia versione:

Ingredients:

    • 200g latte o acqua tiepida – io ho usato acqua
    • 400 g farina – io ho usato 200 g di farina 00 e 200 g di farina Manitoba
    • 25g lievito fresco oppure 8 g di lievito seco
    • 14 g zucchero – io ne ho usato 7 g
    • 8 g sale
  • 30 g of strutto o burro (facoltativo) . . . io ho usato lo strutto
  • 2 bianchi di uovo
  • 2 tuorli di uovo per la glassa

Procedimento:

  • Nella ciotola del mixer sciogliere il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida, aggiung
  • ere gli albumi, lo strutto e 3/4 della farina
  • Lavorare per 3 minuti
  • Aggiungere quindi la restante farina e il sale
  • Lavorare per 10 o 12 minuti
  • Rovesciare l’impasto su una superficie pulita e spolverata con farina e piegare l’impasto in 3 ( tipo pasta sfoglia) – fare questo un paio di volte se hai un ipasto molto appiccicoso
  • Ungere leggermente un contenitore con olio di oliva ed adagiarci l’impasto. U
  • ngere appena anche la superficie dell’impasto. Coprire il contenitore e mettere a lievitare per 1 ora se avete intenzione di preparare subito i panini. Il posto migliore, come dice Vittorio, è mettere il contenitore nel forno spento ma con SOLO la luce accesa.
  • A questo punto ho variato la ricetta; avevo intenzione di preparare i panini il giorno seguente, quindi ho messo il contenitore chiuso in frigorifero per tutta la notte
  • La mattina dopo ho seguito le istruzioni del video con dei piccoli accorgimenti:
  • Ho rovesciato l’impasto sulla spianatoia ed ho piegato la pasta 3 volte, ho ripetuto questo un paio di volte perchè dall’inizio il mio impasto era più appiccicoso
  • Ho fatto riposare l’impasto per 15 minuti anzichè 10
  • poi ho tagliato l’impasto in 8 pezzi di circa 100 g l’uno ed ho seguito le istruzioni per fare i panini.
  • Il mio impasto ha riposato poi 1 ora anzichè 30 minuti ( era ancora un po freddino dal frigorifero)
  • Ho spennellato delicatamente i panini con il tuorlo ( che avevo sbattuto con un pizzico di sale e un cucchiaino di acqua) ed ho spolverato i panini con semi di
  • sesamo
  • Ho cotto i panini nel forno a 190 ° per cira 30 minuti ( un pochettino di più della ricetta)

Erano DELIZIOSI !!!

Grazie ancora una volta a Vittorio di  Vivalafocaccia.com !!

panini al latte hamburger