Il Cavolfiore – 10 idee

Altra verdura tipica di questa stagione è il cavolfiore . . . bianco, tondo e buonissimo.

Come si pulisce? con un coltello da verdura curvo si staccano i “fiori” dal gambo centrale, poi con lo stesso coltello si toglie la buccia dal gambo centrale . . . tutto quà !

Come si prepara?

  1. Crudo con salsa rosa . . . ottimo come aperitivo, il cavolfiore deve assolutamente essere freschissimo, si dividono i fiori dal gambo centrale e si mettono in una ciotola. In un’altra ciotola più piccola si versa la salsa rosa ( mayonese, catchup, senape e un goccio di limone) e si inzuppano i fiorellini nella salsa . . . .
  2. In forno: pulisci il cavolfiore, metti tutto in una pirofila e condisci con olio e sale (meglio se i fiorellini non si sovrappongono), metti in forno a 200° per circa 15 minuti – poi aggiungi capperi, olive nere, pomodorini secchi sott’olio e rimetti in forno per 15 minuti. Ottimo !!
  3. Bollito: stacca i fiorellini e pulisci il gambo – metti il tutto in una grande pentola di acqua bollente salata per qualche minuto – i tampi di cottura variano in base alle dimensioni dei pezzi di cavolfiore ed in base al gusto . . . a me piace aldente ! Una volta cotto si scola con una schiumarola e si mangia condito con olio e aceto  o olio e limone.
  4. In forno con beschamella: dopo avere lessato il cavolfiore, prepara una bechamella, condisci il cavolfiore con qualche cucchiaio di bechamella e mettilo in una pirofila alternando uno strato di cavolfiore condito, qualche cucchiaio di bechamella e parmigiano grattugiato e una bella grattata di noce moscata fino a fare almeno 2 strati. Termina l’ultimo strato con parmigiano grattugiato e qualche fiocchetto di burro – metti in forno a 200° per 15 – 20 minuti ( anche quì dipende dalle dimensioni della pirofila) o comunque fino a quando non si sarà  formata una bella crosticina croccante.
  5. Saltato in padella: dopo avere lessato il cavolfiore, tagliuzzalo a pezzetti ancora più piccoli e saltalo in padella con olio e aglio. Il cavolfiore è ottimo se lo lasci “bruciacchiare” leggermente nella padella, in questo modo otterrai un gusto più caramellato e molto piacevole!
  6. Frittata di cavolfiore: salta il cavolfiore come nel punto 5, nel frattempo sbatti un paio di uova per persona in una ciotola, aggiungi uno o 2 cucchiai di parmigiano grattugiato e 1 o 2 cucchiai di latte. Elimina gli spicchi di aglio dal cavolfiore e poi versa la miscela di uovo nella padella. Quando il fondo sarà quasi completamente cotto, copri con un coperchio per fare si che si cuocia anche la parte superiore – altrimenti metti il tutto in forno sotto al grill per qualche minuto.
  7. “bistecca” di cavolfiore: Taglia delle fette dal cavolfiore che siano circa 2,5 cm, riscalda il forno a 150°. Versa un cucchiaio di olio in una padella che vada anche in forno e mettila sul fuoco a fiamma alta, adagia le “bistecche” di cavolfiore (meglio se già spennellate con un filo di olio di oliva e sale) nella padella e lasciale cuocere per circa 2 minuti ( falle dorare su entrambe i lati). Quando saranno belle dorate, mettile in forno per circa 10 minuti o fino a quando non saranno tenere.
  8. Purè di cavolfiore: Pulisci il  cavolfiore  metti i fiorellini in una pentola. Copri leggermente i fiorellini con 1/2 acqua e 1/2 latte, aggiungi sale e pepe e porta a bollore. Quando i fiorellini saranno teneri ( circa 10 minuti) scolali e tieni da parte una tazza di liquido di cottura. Metti i fiorellini in una teglia da forno  in modo che non si sovrappongano  ed inforna a 150° per 10 minuti per farli asciugare e arrostire un pochino. Metti i fiorellini nel frullatore e riduci il tutto in una purea, se necessario aggiungi un pochettino di acqua di cottura. Aggiusta di sale e pepe. Per aggiungere più gusto a questa purea puoi fare bollire un paio di spicchi di aglio insieme ai fiorellini, e / o puoi aggiungere parmigiano grattugiato, noce moscata o curry alla purea.
  9. Crema di Cavolfiore: Taglia a rondelle 2 porri lavati. in una pentola capiente scalda 2 cucchiai di olio di oliva e fai appassire un  gambo di sedano, 2 spicchi di aglio, e i porri a fiamma bassa per 10 minuti. Aggiungi un cucchiaino di curry e di ginger e continua la cottura per 1 minuto. Aggiungi i fiorellini di cavolfiore e brodo vegetale ( già caldo) fino a coprire leggermente il cavolfiore. Porta a bollore, riduci la fiamma e lascia cuocere per 15 minuti. Quando il cavolfiore sarà tenero, frulla il tutto in una crema ( con il frullatore ad immersione o con altro robot da cucina) aggiungendo 1 bicchiere di panna. Aggiusta di sale e pepe e servi la crema ben calda.
  10. Cavolfiore Fritto: Dopo avere lessato il cavolfiore al dente, preparate una pastella sbattendo 3 uova con 1/2 bicchiere di latte e aggiungendo circa 100 g di farina fino a raggiungere una pastella omogenea ed avvolgente. Preparate una pentola con abbondante olio per friggere e portate l’olio a temperatura. Inzuppate i fiorellini di cavolfiore nella pastella e poi immergeteli nell’olio bollente . . . quando saranno dorati e croccanti saranno pronti per essere salati e gustati caldi !!

Advertisements

2 thoughts on “Il Cavolfiore – 10 idee

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s